SETTORE PROFESSIONALE – PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI – Settore moda

SETTORE PROFESSIONALE

Indirizzo “PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI

Per chi:

  • è interessato al mondo della produzione industriale ed artigianale;
  • è attratto dalle applicazioni tecnologiche nei vari settori della produzione;
  • vuole innovare e valorizzare le produzioni tradizionali del suo territorio;
  • vuole realizzare prodotti personalizzati.

Il diplomato in “Produzioni industriali e artigianali” ha competenze e conoscenze:

  • finalizzate a conservare e valorizzare stili, forme, tecniche proprie della storia artigianale locale e a salvaguardare competenze professionali specifiche del settore produttivo tessile – sartoriale.

Il diplomato è in grado di:

  • scegliere e utilizzare le materie prime e i materiali relativi al settore di riferimento;
  • utilizzare i saperi multidisciplinari di ambito tecnologico, economico e organizzativo per operare autonomamente nei processi in cui è coinvolto;
  • intervenire nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza degli impianti e dei dispositivi utilizzati;
  • applicare le normative vigenti sulla tutela dell’ambiente e sulla salute e sicurezza degli addetti alle lavorazioni, degli utenti e consumatori;
  • osservare i principi di ergonomia e igiene che presiedono alla fabbricazione, alla distribuzione e all’uso dei prodotti di interesse;
  • programmare e organizzare le attività di smaltimento di scorie e sostanze residue, collegate alla produzione dei beni e alla dismissione dei dispositivi;
  • supportare l’amministrazione e la commercializzazione dei prodotti.

Il diploma consente di proseguire nella Formazione Tecnica Superiore con i corsi
IFTS.

SETTORE PROFESSIONALE

Indirizzo “PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI
Opzione: “Produzioni tessili – sartoriali” (Settore moda)

A conclusione del percorso quinquennale il diplomato nell’opzione “Produzioni tessili – sartoriali” consegue le seguenti competenze:

  • utilizzare adeguatamente gli strumenti informatici e i software dedicati agli aspetti produttivi e gestionali;
  • selezionare e gestire i processi della produzione tessile-sartoriale in rapporto ai materiali e alle tecnologie specifiche;
  • applicare le procedure che disciplinano i processi produttivi tessili-sartoriali, nel rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro e sulla tutela dell’ambiente e del territorio;
  • innovare e valorizzare sotto il profilo creativo e tecnico, le produzioni tradizionali del territorio;
  • riconoscere gli aspetti di efficacia, efficienza ed economicità e applicare i sistemi di controllo-qualità nella propria attività lavorativa;
  • interpretare ed elaborare in modo innovativo forme e stili delle produzioni tradizionali del settore tessile-artigianale;
  • padroneggiare tecniche di lavorazione e adeguati strumenti gestionali nella elaborazione, diffusione e commercializzazione dei prodotti artigianali;
  • intervenire nelle diverse fasi e livelli dei processi produttivi tessili e sartoriali, mantenendone la visione sistemica.

Il diploma consente:

  • un rapido inserimento nel mondo del lavoro;
  • l’accesso a tutte le facoltà universitarie.

Il diploma consente di proseguire nella Formazione Tecnica Superiore con i corsi
IFTS.

laboratorio tessile

Notizie dal mondo del lavoro

Indirizzi  degli Istituti Professionali

Figure professionali richieste dal mercato del lavoro

Previsioni di assunzione per difficoltà di reperimento

 

 

 

Moda

Operai addetti a telai meccanici per la tessitura e la maglieria Scheda professione

22,2

Operai addetti a macchinari industriali per confezioni di abbigliamento in stoffa

23,9

Operai addetti a macchinari per il trattamento di filati e tessuti industriali

15,0

Operai addetti a macchinari per la stampa dei tessuti Difficile da reperire

19,1

Meccanici Conduttori di macchine utensili automatiche e semiautomatiche industriali

25,6

 

 

 

 

 

Elettrici

Artigiani ed operai metalmeccanici specializzati e installatori e manutentori di attrezzature elettriche ed elettroniche

20,7

Installatori e riparatori di apparati elettrici ed elettromeccanici

18,6

Manutentori e riparatori di apparati elettronici industriali e di misura

21,9

Installatori e riparatori di apparati di telecomunicazione

16,3

Installatori di linee elettriche, riparatori e cavisti

22,7

Installatori, manutentori e riparatori di apparecchiature informatiche

30,1

Fonte: Unioncamere – Ministero del Lavoro (dati 2013)